Restructuring

Con l’introduzione del nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza (C.C.I) che entrerà in vigore il 15 agosto 2020 e l’introduzione delle cd «procedure di allerta» con conseguenti misure premiali per l’emersione tempestiva della crisi finalizzate al rientro dal dissesto e al risanamento, la service line si propone, attraverso un approccio scientifico e formalizzato, di assistere l’imprenditore nella fase di pre-crisi (sia essa economica, patrimoniale o finanziaria), suggerendo le migliori soluzioni per farvi fronte e intervenendo anche attraverso processi di turnaround e operazioni straordinarie.

Nel caso di crisi «conclamata» ma «non irreversibile», i professionisti sono in grado di fornire supporto per l’accesso a una delle procedure codificate dalla vigente Legge Fallimentare quali piani di risanamento, accordi di ristrutturazione dei debiti, concordato preventivo (cd. «procedure minori») che mirano al «salvataggio» e al recupero di produttività delle imprese in crisi.

Il team Restructuring può infine assistere l’imprenditore per la liquidazione in bonis della società ovvero nella gestione dell’insolvenza, qualora si renda necessario accedere alla procedura di fallimento o di concordato fallimentare.